Mauro Canali, Il Mulino.

L’uccisione del leader del socialismo riformista, Giacomo Matteoti, nel giugno 1924, è convenzionalmente accettata come una delle svolte nel Ventennio fascista. Il volume di Canali non ripercorre solo la genesi dell’omicidio e gli sviluppi processuali ma scava fondo nell’intreccio di poteri (e anche di corruzione), nel clima di violenza impunita e di impunità di una dittatura che all’epoca era già capillare, e aveva segnato una profonda rottura con lo Stato di diritto e con le tradizioni liberali.